BUSINESS

MANCANZA DI RISPARMI

L’abbigliamento non è stato una priorità durante la quarantena

RUSSIA

Luglio 2020

Di MAKSIM MEDVEDEV

Secondo una serie di studi, oltre il 60% dei russi non dispone di risparmi e ciò spiega il loro atteggiamento morigerato. Da una ricerca condotta tra i consumatori da PROfashion, risulta che per molti l’abbigliamento non era una priorità durante l’isolamento. Di conseguenza, ad aprile le vendite moda sono crollate del 90%.

TSUM Moscow

STREET & FASHION

ALLA RICERCA DEGLI SCONTI

Oggi i consumatori sono principalmente interessati al prezzo

RUSSIA

Luglio 2020

Secondo la nostra ricerca condotta durante la quarantena, gli acquisti sono stati incentrati sull’online e prevalentemente sull’abbigliamento per bambini, il loungewear e l’abbigliamento sportivo. Ciò che ha maggiormente motivato gli acquisti di prodotti casual sono stati gli alti sconti applicati. Il crollo del rublo e l’incertezza del futuro hanno fatto sì che alcuni facessero scorte e acquistassero abiti e scarpe di marchi europei fortemente scontati. I negozi hanno iniziato a riaprire a fine maggio primi di giugno. Da quanto riferito al nostro giornale dai negozianti i clienti sono molto pochi e le vendite sono calate dell’80% rispetto al periodo pre-crisi.

Tra i consumatori intervistati alcuni hanno risposto che stanno acquistando prodotti di piccoli marchi locali o di artigiani, altri lo faranno non appena avranno maggiore disponibilità economica. Il problema, però, è che questi marchi di nicchia non sempre sono in grado di soddisfare un’ampia domanda; normalmente i marchi locali hanno piccoli assortimenti di capi e taglie. Essendo principalmente interessato al prezzo, oggi al consumatore russo poco importa dove è stato prodotto il capo.

Dilbar

Krylia

Rudermel

SOSTENIBILITA’

TEMPO DI GUARDARE DENTRO L’ARMADIO

L’abbigliamento a noleggio diventerà necessario

RUSSIA

Luglio 2020

Durante la quarantena c’è stato molto tempo per guardare dentro gli armadi e capire che cosa mancasse realmente. Si prevede che il futuro più roseo sia quello dei negozi di abbigliamento a noleggio dato che la crisi economica ha distorto pesantemente il potere di acquisto. Certo, noleggiare capi non è una scelta voluta né dettata da considerazioni ambientaliste. In Russia è oggi una necessità economica. Per lo stesso motivo si ridurranno i viaggi anche se è forte il desiderio di visitare altri paesi. Mancano i soldi.

Jeans Revision

Go Authentic

x